DETRAZIONI FISCALI 2018

Cominciamo subito dall’ecobonus 2018, confermato dunque dall’ultima legislatura, andando a elencare i vari livelli di detrazioni disponibili e le principali novità di quest’anno.
Ecobonus 65%: riservato all’installazione di caldaie a gas a condensazione (classe energetica A); sistemi di termoregolazione di ultima generazione; realizzazione sistemi ibridi per riscaldamento; installazione impianti a energia solare. Tetto massimo: 100 mila euro, per un risparmio energetico di almeno il 20%.
75%: riqualificazione energetica invernale ed estiva degli edifici (valido per i prossimi 5 anni);
70%: riqualificazione energetica parti comuni condominiali per almeno il 25% della superficie lorda (valido per i prossimi 5 anni;
50%: riservato all’installazione di caldaie a condensazione (classe efficienza energetica A); impianti di generazione calore alimentati da biomasse combustibile in sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale; installazione finestre con infissi e schermature solari.
Anche il bonus ristrutturazioni edilizie 50% è stato confermato per tutto il 2018. Nella Legge di Bilancio sono state introdotte però alcune novità interessanti. Tra queste l’estensione dell’agevolazione al 50% per i lavori finanziati da privati finalizzati al rifacimento del verde pubblico. Inoltre, anche le case popolari potranno beneficiare dei vari bonus edilizi nel 2018. Il limite di spesa sarà di 96 mila euro per unità immobiliare.