DETRAZIONI FISCALI

Ecobonus 65%, tutto quello che c’è da sapere con le nuove scadenze

ffff

Anche quest’anno sarà possibile usufruire delle detrazioni fiscali per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici. Merito della proroga prevista con la Legge di Stabilità 2016 (L. 190/2014), che ha introdotto anche qualche novità rispetto agli anni passati.
Rispetto agli altri anni, quest’anno si può chiedere la detrazione del 65% anche per l’installazione di schermature solari, come tende e chiusure oscuranti, fino a 60 mila euro.
Può usufruire del bonus anche l’installazione di impianti per la climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili. Per questo tipo di interventi la spesa massima agevolabile ammonta a 30 mila euro.
La detrazione è stata confermata per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici (SERRAMENTI, CAPPOTTI, INSUFFLAGGIO, COIBENTAZIONE CASSONETTI,...) e per la messa in sicurezza antisismica degli edifici (prime case o edifici industriali) che si trovano nelle zone sismiche ad alta pericolosità (zone 1 e 2 ex DPCM 3274/2003), per un massimo di spesa pari a 96.000 euro.

UMIDITA IN CASA

Hai problemi di umidità in casa?

Grazie a semplici macchinari centralizzati o punto-punto riusciamo a risolverti il problema dell'umidità in casa.
Premetto che per rendere confortevole e salubre un ambiente é fondamentale garantire un ricambio d'aria di almeno un terzo volume ora (ogni ora un terzo dell'aria di un ambiente andrebbe cambiato). Chiaramente questa operazione non è semplice da svolgere manualmente, e comporta un enorme spreco di energia.
Grazie alla VMC (Ventilazione Meccanica Controllata) possiamo cambiare aria automaticamente recuperando fino al 97% di energia. Consultaci per un'offerta.

LE NOSTRE CASE DEL FUTURO

Saranno tutte a consumo QUASI ZERO

Viene definito il concetto di ‘edificio a energia quasi zero’ per le strutture in grado di utilizzare pochissima energia per il loro funzionamento e progettate seguendo criteri costruttivi all’avanguardia.

E' stabilito che dopo il 31 dicembre 2020 tutti gli edifici nuovi dovranno essere a energia quasi zero. Per gli edifici delle Pubbliche Amministrazioni tale scadenza è anticipata al 1° gennaio 2019 mentre per gli edifici di nuova costruzione e per quelli sottoposti a ristrutturazioni importanti, il rispetto dei requisiti minimi andrà verificato confrontando l’edificio con un edificio di riferimento (identico per geometria, orientamento, ubicazione, destinazione d’uso)

Per gli edifici interessati da semplici riqualificazioni energetiche, relative all’involucro edilizio e agli impianti tecnici, sono indicati i requisiti minimi.

SERRAMENTI

PORTONI

PORTE

COMFORT

ENERGIA

Tecnoserramenti è un'azienda leader nel settore dei serramenti, porte, portoncini d'ingressi e sistemi di oscuramento